|domenica, giugno 25, 2017
You are here: Home » ITALIA PLURALE » Conferenza Stampa – Cittadinanza per Sirine

Conferenza Stampa – Cittadinanza per Sirine 

sirine charaabi

                                                            

CONFERENZA STAMPA

Lunedì 8 Maggio, ore 14,30

Sala Stampa della Camera dei Deputati – Via della Missione, 4

 

Sirine Chaarabi è una giovane campionessa di pugilato che compirà 18 anni il 7 maggio e per il suo compleanno ha un unico grande sogno: poter gareggiare ai mondiali di pugilato, che si terranno in India il prossimo novembre, con la maglia azzurra.

Può riuscirci solo superando l’ostacolo più grande che oggi è la sua cittadinanza.
Sirine infatti, che vive in Italia da quando aveva 2 anni, risulta cittadina non del paese dove è cresciuta (l’Italia) ma del paese in cui è nata (la Tunisia).
Una storia, la sua, simile a quella di tanti altri ragazzi di seconda generazione, che in base all’attuale legge italiana sulla cittadinanza, devo aspettare il compimento del 18esimo anno di età per poter avanzare la richiesta di cittadinanza italiana.
Ma Sirine, non può aspettare i tempi lunghi della richiesta di cittadinanza perché le farebbero sfumare la possibilità di iscriversi ai tornei internazionali per i quali si è qualificata.
Per questo Sirine ha lanciato una petizione su Change.Org e si è appellata al presidente della Repubblica Sergio Mattarella chiedendo che le conceda la cittadinanza per meriti sportivi come già accaduto per Yassine Rachik, un altro atleta nella sua stessa condizione.

La nuova legge in materia di cittadinanza è stata approvata alla Camera in prima lettura il 13 Ottobre 2015. È però ferma in Senato da un anno e mezzo.

È una legge che consentirebbe l’acquisizione della cittadinanza italiana dopo un ciclo scolastico o, in alcuni casi, direttamente per nascita.

Ne parleranno:

Sirine Charaabi, atleta
Khalid Chaouki, Deputato PD
Alberto Tappa, Segretario Generale della federazione Pugilistica italiana
Luca Francescangeli, Change.Org

 

per partecipare accreditarsi a: silvia.demarchi@camera.it
Per gli uomini è obbligatorio l’uso della giacca.

Related posts: