|martedì, dicembre 12, 2017
You are here: Home » ULTIME » RASSEGNA » Avvenire: Seconde Generazioni, la questione della cittadinanza in Senato

Avvenire: Seconde Generazioni, la questione della cittadinanza in Senato 

avvenire

Cresce la mobilitazione per la nuova legge sulla cittadinanza che riguarda i tanti stranieri in Italia, specialmente i giovani che frequentano scuole ed università, partecipano alla vita sociale eppure non sono ancora considerati cittadini italiani.

La legge, che è ferma da sedici mesi in esame alla Commissione Affari Costituzionali, è caldeggiata dal presidente del Senato Pietro Grasso, che ieri ha incontrato una delegazione di figli d’immigrati accompagnata da Milena Santerini (Democrazia Solidale – CD) e Khalid Chaouki (PD), da associazioni di seconde generazioni (Anolf-Cisl, Associna, Lotus Club e altri ancora), i portavoce dell’UNICEF e molte associazioni del mondo cattolico.

Il presidente del Senato ha voluto regalare una copia della Costituzione come augurio a diventare in futuro cittadini italiani a tutti gli effetti ed ha assicurato la delegazione che si lavorerà per una rapida approvazione. Infatti si è affermata la necessità di far passare la legge in tempi stretti per evitare che le discriminazioni impediscano alle seconde generazioni di essere pienamente coinvolti nella comunità, e fare in modo che giovani capaci e preparati, nati e cresciuti nel nostro paese, possano avere diritti e doveri comuni a tutti gli altri cittadini italiani e partecipare attivamente al patto costituzionale.

Avvenire 7 marzo

 

Related posts: